In questi casi sono previste tre possibilitÓ per mettere in regola il veicolo a seconda delle condizioni in cui si trova

Come abbiamo visto il collaudo è una procedura di controllo obbligatoria per verificare il corretto funzionamento dell'automobile, prevenire guasti e preservare l'incolumità degli automobilisti e la sicurezza delle nostre strade.

Ma cosa succede se al termine del collaudo la nostra automobile non è considerata idonea alla circolazione e quindi non sicura per noi e per gli altri?

La risposta è semplice, dobbiamo ripetere il collaudo e sostenere nuovamente i costi relativi, ovviamente dopo aver corretto i problemi riscontrati nella precedente analisi.

A seconda dell'entità e delle cause che hanno causato la bocciatura possiamo distinguere tre casi:

- Devono essere effettuare gli interventi sull'automobile per riparare i guasti che hanno causato il mancato superamento della revisione, e al termine il mezzo deve essere ripresentato nel medesimo centro di revisione.

- Lo stato dell'automobile è in condizioni tali da non garantire la sicurezza in caso di messa in strada, in questa condizione viene revocata temporaneamente l'autorizzazione alla circolazione fino a quando il mezzo non avrà superato la revisione al termine delle operazioni di riparazione.

- In caso di problemi di lievissima entità, il centro revisioni può effettuare dei piccoli accorgimenti al termine dei quali la procedura di revisione può proseguire.